giovedì 15 giugno 2017

Borges: il poeta antimodernista

Borges nel 1968. Flickr.
Ricorreva ieri l’anniversario della morte di Jorge Luis Borges (24 agosto 1899 – 14 giugno 1986), uno
dei più importanti esponenti della letteratura argentina.

Fu uno scrittore, un poeta, un saggista: sperimentò tutte le forme di narrativa, senza interrompere il processo creativo nemmeno quando la malattia agli occhi di cui soffriva lo portò alla cecità completa, alla fine degli anni '50.
Influenzato dal movimento spagnolo dell'Ultraismo (che si opponeva al Modernismo), con cui entrò in contatto durante gli anni trascorsi in Europa, tra il 1914 e il 1921, la sua prosa coniuga la filosofia e la metafisica al fantastico, alla reinvenzione della realtà offrendone chiavi di lettura nuove.
La sua prima raccolta di poesie risale al 1923, Fervore di Buenos Aires, e in essa sono già presenti tutte le tematiche che avrebbe trattato anche nelle opere successive: il legame con la città, il tempo, il sogno, il labirinto.

Una delle sue opere più famose, Storia Universale dell’Infamia, è ritenuta il testo capostipite del cosiddetto “realismo magico”: si tratta di una raccolta di racconti, precedentemente pubblicati nella rivista "El Hogar" e poi riuniti in un libro, in cui Borges traeva ispirazione da fatti effettivamente accaduti, presentandoli però in forma stravolta e trasformata, spesso molto lontana dagli eventi e personaggi reali.

Tra le sue altre produzioni di rilievo ricordiamo Il giardino dei sentieri che si biforcano (1941), L’Aleph (1959), Il libro del cielo e dell’inferno (1960), Brume, dei, eroi (1966), Elogio dell’ombra (1969), Il libro di sabbia (1975), I congiurati (1985).

Non vinse mai il Nobel per la Letteratura, ma ottenne il Premio Nazionale per la Letteratura (1957), il Premio Internazionale degli Editori (1961), il premio Formentor (1969, assieme a Samuel Beckett), il Premio Miguel de Cervantes (1979, assieme a Gerardo Diego) e il Premio Balzan (1980).

Morì nel 1986 a Ginevra, di cancro al fegato.

Nelle nostre biblioteche è possibile consultare le sue opere, nonché numerosi testi di critica: Jorge Luis Borges - opere e critica.

Sono disponibili anche numerose risorse elettroniche su questo autore, ve ne proponiamo una piccola selezione, a cui potrete accedere dopo esservi autenticati come utenti di Ca' Foscari:
- Lecciones de Jorge Luis Borges
- Infinity and One: On Jorge Luis Borges's ‘El Inmortal’
- "In the sleep of the men who dreamed, the dreamt one woke up": action and history in Jorge Luis Borges
- O eu e o outro na enunciação de Jorge Luis Borges
- Jorge Luis Borges and labyrinthography. Fictional introduction to a spatial archetype

Nessun commento:

Posta un commento